Ci sono delle situazioni e delle realtà di mercato nelle quali come in un certo senso di linea di continuità tutto il buono e il bello di alcuni prodotti classici e in qualche modo tradizionali continua a vivere in un continuum storico anche nei nuovi prodotti e nei nuovi apparecchi che arrivano sul mercato stesso con nuove condizioni e nuove qualità che, frutto della tecnologia attuale e delle migliorie dal punto di vista scientico, elettronico e non solo, porta in dote un nuovo corso e nuove modalità di sfruttamento di un bene, che tuttavia conserva nella sua generale interezza le principali condizioni di continuità. E’ il classico esempio della bicicletta: tutti sanno cosa sia una bici e come funziona, e che di norma serve solo e appena lo sforzo fisico del ciclista che pedala. Ma in verità non è più o non solo almeno, così. Infatti esistono le biciclette elettriche che portano delle importanti novità: quali? E cosa sono le bici elettriche e quali sono i componenti principali delle stesse?

Una bicicletta elettrica, a volte chiamata anche scooter elettrico o pediculo elettrico, è una piccola bicicletta con un motore elettrico che aiuta a spingere i pedali. A differenza delle biciclette tradizionali che hanno una catena e una ruota, uno scooter elettrico ha i pedali al posto della catena. Alcuni modelli hanno un sedile pieghevole e sono ottimi per le persone che hanno bisogno di usarli in una zona chiusa o sotto le scale. Altri sono abbastanza grandi e sono progettati per essere utilizzati da privati.

La bicicletta elettrica ha due tipi principali – quelli che richiedono pedali e quelli che non lo richiedono. Un modello standard ha una catena, un pedale, e un qualche tipo di meccanismo servoassistito per aiutare a pedalare. I modelli che non hanno pedali hanno quelli che sono chiamati sensori di coppia che possono rilevare quando è necessario pedalare per aiutare il motore ad assistere la pedalata. I sensori di coppia aiutano a spingere il pedale spingendolo contro un materiale di attrito sulla catena.

Il motore è alimentato da una batteria, che varia per dimensioni e velocità a seconda del tipo di utilizzo. La maggior parte dei modelli richiede una batteria da 9 volt, ma molti modelli possono utilizzare un regolatore di tensione per alimentare una batteria molto più grande. Uno dei componenti principali della moto elettrica è il motore, quindi è qui che si fa la maggior parte delle ricerche prima dell’acquisto. Ci sono molte scelte da fare in termini di dimensioni e costi della batteria e qui c’è un buon inizio sapendo quali componenti si dovrebbero cercare.

Sul sito seguente trovate tutte le info che desiderate approfondire.