Nei primi mesi il bambino acquisisce padronanza e dimestichezza col gioco, soprattutto se in questo delicato e gratificante percorso è adeguatamente seguito dai genitori. Grazie ai primi giochi, il bimbo diventa più sicuro, apre la mente, si muove e si sviluppa anche dal punto di vista psico-gisico. Palline, sonagli, giostrine, pupazzetti, carillon sono fra i primi giochi a farsi apprezzare dai bebè nei primi mesi, poi seguiranno i primi libricini, le prime costruzioni, i primi strumenti musicali, in una sfida avvincente ed emozionante che coinvolge tutta la famiglia. Ma, considerati anche i fatti di cronaca, come fare per essere sicuri di scegliere il meglio per i nostri bambini e di non incappare, ad esempio, in prodotti ‘tarocchi’ e non sicuri per la loro incolumità? La prima cosa è verificare che sul gioco sia sempre riportata l’etichetta CE che sta ad indicare che il prodotto gode di certificazione comunitaria, come prevede la normativa vigente in materia di articoli per la prima infanzia.

In secondo luogo, se si vuol essere sicuri che il prodotto è di qualità senza controindicazioni, il consiglio è di optare per una marca riconosciuta e affidabile, tantopiù che esistono in commercio prodotti non testati che potrebbe causare reazioni allergiche o ad effetto ‘bomba’ se intossicati. Questo può accadere per giocattoli di provenienza incerta, i quali potrebbero anche essere veicolo di malattie o infezioni come, ad esempio, i giochi realizzati in ftalati, sostanze diffuse nel mondo dei prodotti dell’infanzia per via della loro plasticità e duttilità, ma che potrebbero essere nocivi per la loro composizione considerata non sicura a contatto con i più  piccoli.

Stranamente, si deve stare attenti anche al tradizionale giocattolo di legno, che è molto bello e da collezione, disponibile anche nelle varianti vintage che risvegliano il fanciullino che è in noi, ma se non adeguatamente trattato potrebbe essere lesivo per chi ci gioca, qualora il legno provenisse da piante trattate con sostanze e diserbanti chimici, potenzialmente nocive per i bimbi. Questo pericolo non si corre se si scelgono marche serie e affidabili, come ad esempio la Chicco, Prenatal, Fisher Price, Clementoni ma anche nuove aziende produttrici attente all’impiego di materiali naturali, come Eco&Bio. Per una guida all’acquisto dei migliori prodotti in circolazione e le marche di giochi per bambini prima infanzia si invita a visitare il sito www.miglioriprodottiperbambini.it